• Home
  • Chi siamo
  • Collegio Maestri Venerabili della Sardegna
Shardana. Antichi guerrieri e navigatori sardi
Shardana. Antichi guerrieri e navigatori sardi

Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Sardegna

Il Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Sardegna, appartenente al Grande Oriente d'Italia di Palazzo Giustiniani, Ordine iniziatico i cui membri operano per l'elevazione morale e spirituale dell'uomo e dell'umana famiglia, riunisce tutte le Logge aventi sede in Sardegna e svolge le sue funzioni in ottemperanza a quanto sancito dalla Costituzione e Regolamento dell'Ordine.

Capo VII - Le Circoscrizioni - I Collegi Circoscrizionali

Art. 47 - Ripartizione territoriale

Il territorio italiano è ripartito in Circoscrizioni Massoniche, di regola coincidenti con le Regioni, e queste, a loro volta, sono ripartite in Orienti ove hanno sede le Logge.

Art. 48 - Nozione

I Collegi Circoscrizionali sono Organi amministrativi di collegamento e di coordinamento delle Logge della Circoscrizione.

Art. 49 - La struttura

Il Collegio Circoscrizionale è composto:

- dai Maestri Venerabili delle Logge della Circoscrizione;

- dai Membri di diritto.

Hanno diritto di voto solo i Rappresentanti delle Logge della Circoscrizione che siano in regola con il versamento delle capitazioni e di qualsiasi altra contribuzione dovuta al Tesoro del Collegio Circoscrizionale od al Tesoro del Grande Oriente d’Italia.

Tutti gli altri componenti possono intervenire nelle discussioni senza diritto di voto.

Art. 50 - I metodi

Il Collegio Circoscrizionale si riunisce in tornata ordinaria almeno una volta al mese.

Il Collegio Circoscrizionale è validamente costituito quando siano presenti la metà più uno dei rappresentanti delle Logge aventi diritto di voto. Le deliberazioni vengono prese a maggioranza dei presenti.

Art. 51 - Le competenze del Collegio Circoscrizionale

Il Collegio Circoscrizionale:

a) delibera le norme del proprio funzionamento da sottoporre all’approvazione della Giunta del Grande Oriente d’Italia;

b) esamina e dà parere motivato consultivo su tutte le domande di fondazione di nuove Logge o Triangoli;

c) può proporre alla Giunta del Grande Oriente d’Italia convegni e manifestazioni massoniche;

d) collega e agevola l’attività delle Logge della Circoscrizione promuovendo eventualmente la fondazione di nuove Logge;

e) coordina, d’intesa con la Giunta del Grande Oriente d’Italia, le iniziative e le manifestazioni massoniche collettive delle Circoscrizioni;

f) conforta e sorregge l’opera dei Maestri Venerabili;

g) deve chiedere al Gran Maestro, sentito l’Ispettore Circoscrizionale, la convocazione di Logge inattive o che non abbiano provveduto alla elezione delle cariche;

h) elegge un Giudice della Corte Centrale;

i) propone al Consiglio dell’Ordine una terna di candidati per la elezione dei Membri di ogni Commissione permanente;

l) dà notizia alle Logge della Circoscrizione di tutte le variazioni anagrafiche ed amministrative verificatesi nelle Logge stesse;

m) determina, su proposta del Presidente del Collegio Circoscrizionale, l’ammontare delle quote dovute alla Circoscrizione per il proprio funzionamento;

n) elegge un Fratello Maestro per la formazione della Commissione Elettorale Nazionale;

o) nomina gli scrutatori dei processi verbali redatti dalle Logge per l’elezione degli Ispettori Circoscrizionali e procede allo scrutinio;

p) elegge il Revisore dei Conti della Circoscrizione;

q) costituisce l’Ufficio Elettorale Circoscrizionale con le modalità stabilite dal Regolamento dell’Ordine;

r) determina il numero e l’allocazione delle sezioni elettorali, ne fissa la composizione e le modalità di funzionamento come sarà determinato dal Regolamento dell’Ordine.

Art. 52 – Organi del Collegio Circoscrizionale

I Fratelli Maestri iscritti nei piè di lista delle Logge della Circoscrizione eleggono in lista bloccata comprensiva di una candidatura per ciascuna carica, fra i Fratelli della stessa Circoscrizione che rivestano la carica di Maestro Venerabile o che tale dignità abbiano rivestito per almeno un anno:

- il Presidente;

- il Vice Presidente;

- l’Oratore.

I Membri eletti durano in carica tre anni e sono rieleggibili per un altro triennio nella stessa carica. Conclusa la seconda tornata consecutiva, possono essere rieletti soltanto dopo un intervallo di tre anni. In caso di impedimento permanente, dimissioni o passaggio all’Oriente Eterno di un Membro Eletto il Collegio Circoscrizionale in sessione straordinaria provvede alla elezione del sostituto secondo le modalità previste dal Regolamento.

Il Presidente nomina il Segretario ed il Tesoriere scegliendoli fra i Maestri della Circoscrizione.


Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news

Copyright © Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Sardegna