A Napoli la presentazione con il Gran Maestro del libro “Il Codice Massonico di Ischia”

Il libro “Il Codice Massonico di Ischia”, curato da Lucia Annicelli per i tipi della Stamperia del Valentino, è l’analisi di un documento manoscritto inedito, probabilmente di Louis Larnage di

Lione, rinvenuto recentemente nella Biblioteca Antoniana di Ischia, che riscrive i primi passi della Massoneria speculativa nel Regno di Napoli. Racchiude un rituale settecentesco d’iniziazione al grado di ‘Apprendista’, un catechismo dello stesso grado, un regolamento (statuto) di loggia, una breve cronistoria delle prime logge speculative napoletane, un ‘Quadro di Loggia’ (dipinto o disegno che raffigura i simboli massonici distintivi di ogni grado, indispensabile per i lavori di loggia) utilizzato all’epoca dai massoni napoletani. Annicelli, direttrice della Biblioteca ischitana, dopo aver fortunosamente ritrovato il documento, su quella fonte, ha voluto ricostruire e commentare i concitati momenti vissuti dalla Libera Muratoria alla metà del Secolo dei Lumi, quando il Principe di Sansevero, allora Gran Maestro della Massoneria napoletana, su pressione di Carlo di Borbone e intervento del Pontefice Benedetto XIV, fu costretto a consegnare l’elenco dei massoni locali, provocando così il primo grande terremoto tra i tanti che nei secoli successivi avrebbero scosso l’Istituzione massonica nella penisola. A questo testo, grazie anche ai contributi degli storici Elvira Chiosi e Ruggero di Castiglione che hanno firmato rispettivamente la prefazione e la postfazione del libro, va sicuramente un posto d’onore nella bibliografia documentale e si rivela basilare per chiunque sia interessato alla storia dell’Istituzione massonica nel Mezzogiorno d’Italia e non solo.

“Il Codice Massonico di Ischia” è stato presentato a Napoli il 31 ottobre, alle ore 17,30, nella Casa Massonica del Grande Oriente d’Italia (Galleria Umberto I, 27 – 2° piano) a cura del Collegio Circoscrizionale di Campania-Lucania d’intesa con l’editore. E’ intervenuto anche il Gran Maestro Stefano Bisi al quale è stata affidata la conclusione dei lavori. Moderatore il giornalista Gianfranco Coppola. Il presidente circoscrizionale Lucio D’Oriano ha portato i saluti in apertura.

Ingresso libero.

Leggi tutto...

Lucca. Monumento a Burlamacchi, taglio del nastro dopo il restauro.

E’ tornato al suo splendore il monumento a Francesco Burlamacchi, Gonfaloniere Lucchese e ‘Primo Martire dell’unità italiana’, in piazza San Michele, a Lucca dopo il restauro conservativo sostenuto e finanziato dalla loggia Francesco Burlamacchi del Grande Oriente d’Italia, approvato dall’amministrazione comunale della città Toscana e posto sotto la direzione della Soprintendenza dei Beni Culturali. Sabato 27- alla presenza di numerose persone – si è svolta la cerimonia di svelamento della statua. In piazza anche una mostra di dieci maxi pannelli fotografici che ripercorrevano la vita del Burlamacchi.

“Mirabile esempio di collaborazione virtuosa tra un’istituzione privata e l’amministrazione pubblica – si legge in una nota della loggia Francesco Burlamacchi – l’intervento non è da considerarsi solo in termini economici, ma soprattutto come fondamentale contributo per la valorizzazione di uno dei monumenti più belli della nostra città, ovvero come un rinnovato atto di riconoscenza nei confronti di un concittadino che è caduto per un ideale di libertà, oltre che per amore verso la città di Lucca”.

Leggi tutto...

Castel del Monte. Da Abramo a Federico, appuntamento il 25 ottobre

"Da Abramo a Federico. Le vie del dialogo contro gli estremismi”: è il titolo del convegno, organizzato dal Grande Oriente, che si terrà il 25 ottobre a Castel del Monte, la fortezza di pianta ottagonale, dal 1996 patrimonio dell’Umanità, fatta costruire dall’imperatore, in Puglia sull’Altopiano delle Murge. All’incontro che sarà concluso dal Gran Maestro Stefano Bisi, interverranno Luigi Fratini, presidente del Collegio, Moqaddem Sidi Jumulladim Ballabio, rappresentante della confraternita mistica Sufi Nashqabandi, Ariel Fusi, rabbino di Napoli, Cosimo Fiorella, delegato provinciale dell’Ufficio Nazionale per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso, Eugenia Curiel Graubardt dell’Associazione Italia-Israele, Maria Rosaria Piccinni, docente di Diritto delle religioni all’Università di Bari, lo storico Giovanni Greco.

Leggi tutto...

“Dal buio del fascismo al chiarore della Repubblica. Ruolo e prospettive della Libera Muratoria”. Convegno a Lecce il 26 ottobre

“Dal buio del fascismo al chiarore della Repubblica. Ruolo e prospettive della Libera Muratoria” è il tema del convegno che sarà discusso a Lecce il 26 ottobre. All’incontro parteciperà il Gran Maestro Bisi al quale sono state affidate le conclusioni. L’appuntamento è alle ore 18 presso l’Hotel President e la partecipazione è aperta a tutti.

Dopo l’introduzione di Luigi Fantini, presidente del Collegio Circoscrizionale della Puglia, porteranno contributi i professori Nicola Di Modugno dell’Università di Foggia e Giovanni Greco dell’Università di Bologna e l’ex parlamentare Biagio Marzo del Conservatorio di Lecce. Modera l’avvocato Carlo Casciaro.

Ingresso libero all’incontro.

Leggi tutto...

La Resurrezione tra fede religiosa e tradizione sapienzale. Convegno il 27 ottobre dedicato al capolavoro di Piero della Francesca

“La Resurrezione tra fede religiosa e tradizione sapienziale”, è il titolo del convegno che si terrà a Sansepolcro il 27 ottobre alle ore 16,00, nella Sala Consiliare, il 23° incontro aperto al pubblico organizzato dalla loggia Alberto Mario n°121. Lo spunto, il restauro del capolavoro di Piero della Francesca “La Resurrezione”, appunto, restituito quest’anno al suo antico splendore, grazie all’intervento dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. Partendo dai molti significati che vengono espressi da questa grande opera, nel corso dell’incontro verrà analizzato più in generale il significato di Resurrezione nei suoi aspetti alchemici e laici di Rigenerazione.

Saranno presenti in qualità di Relatori: il Prof Pawel Andrzej Gajewski, Docente presso la Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose che parlerà di “Teologia laica della Resurrezione”, il Prof. Mino Gabriele, Docente di Iconografia ed Iconologia all’Università di Udine che tratterà il tema della “Resurrezione nella iconografia alchemica medioevale”, il Dott. Fabio Reale, Oratore del Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Toscana che si esprimerà sugli argomenti a nome del Collegio Circoscrizionale ed il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Dott. Stefano Bisi a cui saranno affidate le conclusioni del convegno.In apertura dei lavori porterà il saluto dell’Amministrazione il Sig. Sindaco di Sansepolcro, Mauro Corgnoli.

Il convegno sarà introdotto e moderato da Olinto Franco Baragli della Loggia Alberto Mario

Leggi tutto...

“Tre eventi verso i cinquant’anni”. A Cagliari il secondo appuntamento della Loggia Sigismondo Arquer

La Loggia Sigismondo Arquer (709) di Cagliari per festeggiare i cinquant’anni di vita nell’età repubblicana (il sodalizio massonico vede infatti per la prima volta la luce alla fine dell’Ottocento) ha indetto una rassegna culturale “Tre eventi verso i cinquant’anni”. Tre convegni pubblici nella casa massonica cagliaritana celebrano dallo scorso anno non solo la rinascita della loggia, avvenuta il 12 settembre del 1969, ma anche la figura e il pensiero del personaggio di cui porta il nome, quel Sigismondo Arquer, fine umanista, insigne giureconsulto cagliaritano riformista, che fu accusato ingiustamente di eresia dall’Inquisizione e arso vivo a Toledo nel 1571. E parlare dell’oscurantismo di allora offre l’occasione di discutere di libertà e diritti oggi calpestati, dei muri alla conoscenza e di impegno concreto contro l’intolleranza e il pregiudizio con una educazione al dialogo e al rispetto.

Dopo il convegno dello scorso anno, il primo degli appuntamenti, su “Jacques De Molay e Sigismondo Arquer. Due uomini integerrimi, due roghi infami”, la rassegna continua nel 2018 con “Girolamo Savonarola e Sigismondo Arquer. Due processi senza prove e due condannati vittime del pregiudizio”. Il convegno si terrà il 12 settembre a Cagliari, a Palazzo Sanjust – sede regionale della Massoneria sarda del Grande Oriente d’Italia e luogo di riunione delle logge cagliaritane – in piazza Indipendenza 1, alle ore 18 e l’ingresso sarà aperto a tutti. Porteranno contributi: Sergio Bullegas, già professore di Storia del Teatro e dello Spettacolo della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari, che parlerà di “Sigismondo Arquer Teologo” e Claudio Bonvecchio, filosofo dell’Università Insubria di Varese nonché Grande Oratore del Grande Oriente d’Italia, che terrà una relazione su “Savonarola , martire o carnefice?”. La conclusione dei lavori, moderati da Giuseppe Figus, sarà del Gran Segretario Michele Pietrangeli. In apertura, per il Grande Oriente locale, porteranno saluti il presidente circoscrizionale della Sardegna Giancarlo Caddeo; il presidente del consiglio dei maestri venerabili di Cagliari Sandro Marini; il maestro venerabile della “Sigismondo Arquer” Giovanni Lobina. Il saluto del presidente del Consiglio Regionale della Sardegna sarà portato dall’onorevole Raimondo Perra, presidente della Commissione salute e politiche sociali.

“Tre eventi verso i cinquant’anni” chiuderà i battenti il prossimo anno con il convegno “Giordano Bruno e Sigismondo Arquer. Due fedeli credenti, due tristi destini”.

L' intervista realizzata durante il programma su "Radio Sintony" il 12 settembre con Giovanni Lobina e Claudio Bonvecchio

I video del convegno

Leggi tutto...

Un’isola nel cuore. Cerimonia nella Casa Massonica di Cagliari, consegnati 11 defibrillatori

La Casa Massonica di Cagliari ha fatto da cornice alla pubblica consegna di 11 defibrillatori da parte del Coni Sardo alle società sportive. Un momento volto a favorire e promuovere il dialogo tra persone ed istituzioni, tutti autori che a vario titolo e misura, concorrono in maniera costante e progressiva al miglioramento della società civile.

Un’iniziativa voluta dal Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Sardegna e sostenuta dal Gran Maestro del GOI, Stefano Bisi, ha visto la collaborazione del Coni Regionale quale partner competente. “Un momento di dialogo – ha precisato il Presidente del Collegio dei Maestri Venerabili, Giancarlo Caddeo – di trasparenza e condivisione rispetto ai valori comuni, concorrendo a soddisfare i bisogni evolutivi della collettività”. Nel citare i valori comuni, espressi nella bandiera Italiana, nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e nella Costituzione Italiana, sulla quale i massoni del Grande Oriente d’Italia giurano fedeltà, il Presidente Caddeo si è soffermato sul ruolo della massoneria nella società.

“La donazione odierna – ha proseguito – è una goccia nel mare, che si unisce alla meritevole azione degli Asili Notturni o all’assistenza odontoiatrica gratuita e garantita ai più bisognosi, ovvero al silenzioso e giornaliero contributo del GOI alla collettività.” All’incontro è intervenuto il Presidente della VI Commissione Salute e Politiche Sociali del Consiglio Regionale della Sardegna, on. Raimondo Perra, che ha portato i saluti ai convenuti e partecipato il personale apprezzamento per l’iniziativa.

“Il progetto – ha precisato il presidente del Coni Sardegna Gianfranco Fara – che unisce prevenzione e solidarietà, nasce con lo scopo di poter soccorrere in tempo utile le vittime di arresto cardiaco e, attraverso la defibrillazione precoce, praticata prima dell’arrivo del 118, può rappresentare ‘un’arma vincente’ in grado di salvare molte vite.” Dopo aver coinvolto tutti i Delegati Provinciali del Coni, le associazioni sportive beneficiarie dell’iniziativa, sono state: Antes Ogliastra Volley, Antiochense 2013, Arrasta, Bocciofilo Sassari, Forru Fontana, Hobby Sport Pirri, Johannes, Kayak Rio Posada, Oratorio S. Massimiliano Kolbe Calcio, Shalom. L’undicesimo defibrillatore verrà consegnato al Palazzetto della boxe di Monte Mixi Cagliari, all’atto dell’inaugurazione.

Leggi tutto...

Terra Masonica, il film documentario sulla Massoneria attuale nel mondo. Sarà proiettato il 19 maggio a Torino

Cos’è oggi la Massoneria? Chi sono i Massoni e cosa fanno? Queste semplici domande non sono mai state trattate da una prospettiva così globale. Globale perché intesa in tutto il mondo. “Terra Masonica. Un giro del mondo in 80 Logge” è il film documentario scritto e diretto da Tristan Boulard che testimonia questa realtà in un tour mondiale in 80 logge e che illustra le somiglianze e le differenze tra le logge nei cinque continenti. Boulard, di nazionalità belga, massone, è regista, fotografo e creatore di documentari scientifici e storici, incluso il film del 2007 “The Scottish Key”.

Il film “Terra Masonica” sarà trasmesso sabato 19 maggio nel nuovo incontro organizzato dal Collegio Circoscrizionale di Piemonte-Valle d’Aosta del Grande Oriente d’Italia nell’ambito dei suoi incontri culturali mensili aperti a tutti. L’appuntamento è a Torino nella sala conferenze della Galleria d’Arte Moderna (Corso Galileo Ferraris 30) dalle ore 16 e 30 con la registrazione dei partecipanti. La proiezione, della durata di 2 ore, inizierà alle ore 17 e 30 e per intervenire è necessaria la prenotazione. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

“Dopo la sua creazione ufficiale a Londra nel 1717, la Massoneria – spiegano gli organizzatori – si diffuse rapidamente in tutti i continenti. Per 300 anni sono state create entità specifiche, differenziate per paese e realtà locali. In “Terra Masonica” è documentata la Libera Muratoria dalla Patagonia alla Lapponia, dagli Stati Uniti all’India, dalla Scozia al Mali. Si andrà alla scoperta delle logge più antiche di ogni continente e delle logge più particolari”. “Terra Masonica” – aggiungono – racconta i Massoni, la loro realtà attuale, e li incontreremo nella loro vita quotidiana. Ascolteremo le loro opinioni sul mondo, le loro domande e i loro dubbi nella società globale in continua evoluzione.

Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 011 8177867

Leggi tutto...

Roma, Casa Nathan. Convegno con Odifreddi sulla Proporzione Aurea

Casa Nathan, Centro Polifunzionale del Grande Oriente d’Italia a Roma e luogo di riunione delle logge capitoline, ospiterà Il 24 maggio – alle ore 17 – un convegno pubblico sulla Proporzione Aurea. Sarà presente il Gran Maestro Stefano Bisi.

Il tema, veramente suggestivo, parlerà del legame tra il linguaggio della matematica e della geometria al mondo delle cose, agli uomini, alla natura, all’universo, a Dio. Una questione, quella del rapporto tra macrocosmo e microcosmo, che lungo secoli di storia ha affascinato artisti e filosofi che hanno colto, attraverso numeri e forme, l’ideale di bellezza e armonia.

Il convegno “La Proporzione Aurea” è promosso dalla Loggia Giustizia Libertà – Mario Sessa (767) di Roma che ha invitato Piergiorgio Odifreddi, matematico e divulgatore scientifico, a tenere la relazione della serata. Introduce Corrado Ocone, direttore scientifico della Fondazione Einaudi, modera Giuseppe Toglia, maestro venerabile della loggia. Sono in programma gli interventi del matematico Giuseppe Titone e dell’egittologo Giuseppe Selvaggi. Le conclusioni sono state affidate al Gran Maestro Bisi.

Ingresso libero al convegno.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Cagliari. Tornata circoscrizionale congiunta e premiazione dei tre ragazzini di Guspini autori di un gesto eroico

Liberi di conoscere. Sarà questo il fil rouge anche per il Collegio sardo, in continuità con la Gran Loggia, che vedrà  sabato 2 giugno la tornata circoscrizionale a logge riunite. Con inizio alle ore 15 e 30 per le ore 16, le logge sarde sono state convocate a Cagliari nell’accogliente struttura della Fiera, sala Dino Zedda, per trattare “un tema – precisa il Presidente del Collegio Giancarlo Caddeo – che è un invito a tenere sempre alta la riflessione, in questi tempi segnati dall’intolleranza e dal pregiudizio, su quello straordinario binomio costituito appunto da  libertà e conoscenza, che sono due valori che si compenetrano e si accrescono l’uno l’altro, e la cui conquista per l’umanità rappresenta un fine da perseguire per migliorare se stessa”. Momento centrale della tornata sarà l’allocuzione del Gran Maestro Stefano Bisi, presente anche in questa giornata di festa. Precederà l’incontro una riunione del Collegio, convocato nella casa massonica di Palazzo Sanjust per le ore 10 e 30. Successivamente, alle ore 12, con la partecipazione del Gran Maestro, delle autorità cittadine e degli organi d’informazione, saranno premiati i tre ragazzi di Guspini – Renato Saba, Rodolfo Fanni e Lorenzo Fanari – che in un tragico episodio, accaduto a Pasquetta, si sono contraddistinti per coraggio e umanità.Udendo le grida di aiuto provenire dall’interno di un appartamento, dal quale usciva del fumo, i tre ragazzi, di 15 e 16 anni, con sprezzo del pericolo e grandi doti di solidarietà umana, si sono introdotti nell’abitazione e tratto in salvo un’anziana signora di 96 anni caduta dalla sedia a rotelle e coinvolta nell’incendio. Il gesto ha destato scalpore anche se – come sottolineano Renato, Rodolfo e Lorenzo – dovrebbe costituire la “normalità” di tutti. Aggiungendo: “vogliamo dare l’esempio ai nostri coetanei”.

Leggi tutto...

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news

Copyright © Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Sardegna


Warning: mysqli::stat(): Couldn't fetch mysqli in /web/htdocs/www.goisardegna.it/home/libraries/joomla/database/driver/mysqli.php on line 213

Warning: mysqli_close(): Couldn't fetch mysqli in /web/htdocs/www.goisardegna.it/home/libraries/joomla/database/driver/mysqli.php on line 220